Newsletter Wineuropa - Le Titan Security Key di Google arrivano in Europa - Wineuropa.it

cerca nelle news


newsletter wineuropa

Le Titan Security Key di Google arrivano in Europa

Il kit contenente le versioni USB e Bluetooth delle Titan Security Key di Google e' ora in vendita anche in Francia, Canada e Giappone.

Dopo aver fatto il loro debutto negli Stati Uniti lo scorso anno (le abbiamo provate in anteprima riportando le nostre impressioni), le Titan Security Key di Google sono ora pronte per raggiungere il mercato internazionale. A partire da questi giorni il kit che include la versione USB e quella Bluetooth è acquistabile anche in Canada, Giappone e Francia. Ancora non c'è l'Italia, ma l'esordio in Europa fa ben sperare per un arrivo a breve.


Google Titan Security Key
La distribuzione avviene direttamente tramite lo store ufficiale di Mountain View. La loro utilità è nota: fungono come secondo fattore di autenticazione quando ci si connette a uno dei servizi del gruppo, incrementando così il livello di sicurezza posto a tutela del proprio account e delle informazioni ad esso collegate. Di fatto, sostituiscono metodi più tradizionali come la ricezione di un codice segreto via SMS o la generazione di una password temporanea mediante applicazione mobile installata sullo smartphone.

Google Titan Security Key

L'impiego della crittografia garantisce a chi naviga di trovarsi su una risorsa online legittima e non invece su una sua versione contraffatta messa a punto per perpetrare azioni legate, ad esempio, per una campagna di phishing.

Il kit può essere acquistato in Francia al prezzo di 55 euro, mentre negli Stati Uniti costa 65 dollari. Non resta che attendere di saperne di più per quanto concerne il debutto nel nostro paese.


Di recente le Titan Security Key di Google sono state interessate da un bug che ne ha compromesso almeno in parte il funzionamento: un problema legato alla versione Bluetooth del dispositivo, potenzialmente in grado di consentire a un malintenzionato nelle vicinanze di violare l'account del malcapitato. Il gruppo di Mountain View ha segnalato l'intoppo, suggerendo un'interruzione immediata dell'utilizzo e offrendo una sostituzione gratuita. Uno scivolone simile è stato registrato anche per i modelli di Yubico.
tratto da www.punto-informatico.it
di Cristiano Ghidotti

 

Altre notizie